Con la sua ricotta pregiata, la scorza croccante e le gocce di cioccolato, il cannolo di Piana ha battuto l’intera concorrenza al Street Food Fest, il festival internazionale dei cibi di strada che si è svolto a Palermo da 7 al 17 dicembre. Vincitore assoluto del festival è dunque il cannolo di Piana degli Albanesi prodotto dal bar Aura, premiato come la migliore proposta tra le sei arrivate in finale dalla giuria tecnica composta da tre giornalisti e critici gastronomici: Gabriele Ancona, vicedirettore di Italia a Tavola, Gianni Paternò Balarm e Danilo Giaffreda, guida l’Espresso.

L’argento è stato assegnato a Pantila Rattanang chef thailandese che ha nuovamente incantato pubblico e critica con il suo Pad Thai, piatto tradizionale della cucina thailandese. Il Bronzo spetta invece a Giuseppe Oriti per il suo panino con maialino nero dei Nebrodi cotto a legna.

Tra i piatti che hanno registrato maggiore successo di pubblico e sono arrivati nella rosa dei sei finalisti la proposta di Assud, ristorante specializzato in cibo di strada a Marsala con il suo panino di grani antichi e Bresaola di tonno, la piazza fritta di Sciuscià originale di Napoli, il panino con Panelle e Crocchè della storica Friggitoria Vicè e figli.

“Una terza edizione che ha voluto consolidare un evento di successo – dichiara Piergiorgio Martorana, amministratore unico AdMeridiem, società organizzatrice dell’evento- che punta alla valorizzazione della cultura gastronomica del territorio come volano di sviluppo per un comparto di sempre maggiore successo. Street Food Fest® è una manifestazione gastronomica sensibile anche al valore della multiculturalità dei cibi di strada in un dialogo continuo tra globale e locale. Quest’anno ampio spazio è stato riservato alla valorizzazione delle eccellenze gastronomiche a km zero e ai prodotti ittici dei nostri mari, attraverso la proficua collaborazione con il dipartimento regionale della Pesca Mediterranea con cui abbiamo elaborato diversi cooking show e attività laboratoriali e dato visibilità”.

L’evento è stato organizzato dalla società AdMeridiem con il sostegno di Confesercenti, del Dipartimento regionale per la pesca mediterranea, di STAL corso di laurea in Scienze e Tecnologie agroalimentari dell’ Università di Palermo, dell’istituto professionale di Stato per i servizi di enogastronomia e ospitalità alberghiera Pietro Piazza, della cooperativa turistica Terradamare.