Ha preso il via la quarta edizione del “Festival del Giornalismo Enogastronomico” a Galati Mamertino, in provincia di Messina, che si chiuderà sabato 16 dicembre. La prima giornata si è aperta con il workshop dedicato alle fake news e all’utilizzo corretto dei social network per gli operatori della comunicazione. La seconda parte della giornata d’esordio è stata interamente dedicata alle degustazioni dello chef Saverio Piazza al ristorante La Falda e alla tavola rotonda, guidata dal presidente di Slow Food Sicilia, Saro Gugliotta, riguardante la contaminazione culturale nell’enogastronomia siciliana. Tra le pietanze proposte, fondi di carciofi ripieni all’antica, tortelli di ricotta al sugo bianco, capocollo di Maialino Nero agglassato, crespelle di riso e miele e per chiudere lenticche e ricotta all’arancia.

Due incontri scandiranno il secondo giorno del Festival: venerdì 15 dicembre alle 17.00, all’interno dell’Incubatore dei Nebrodi, è previsto l’incontro titolato “Agroalimentare e informazione, quale contributo per la crescita dei territori?” alla presenza di diversi esperti della comunicazione enogastronomica.

Si passa poi al momento tanto atteso delle degustazioni che avrà luogo al ristorante Donna Santina a Galati Mamertino, locale storico, dove ai fornelli insieme a Santina, ci sarà lo chef Emiliano Cipicchia del ristorante Le Macine di Lipari. A fare da contorno all’evento la tavola rotonda guidata da Nino Amadore, Luciano Armeli e Giuseppe Antoci durante la quale si parlerà di lotta alle infiltrazioni criminali nella filiera dell’agroalimentare.

Scopri di più sul Festival

Le serate sono a numero chiuso, con circa 40 persone per ogni cena, e sarà data precedenza ai soci Slow Food che potranno partecipare al prezzo scontato di 25 euro. Per prenotare alle serate degustative contattare la pagina Facebook dell’evento o i ristoranti.

CONTATTI:

  • Pagina Fb: https://www.facebook.com/festivaldelgiornalismoenogastronomico/
  • Ristorante Donna Santina, Via Cavour, 115, telefono 0941 434952