Carla Fracci, prima ballerina del Teatro alla Scala più famosa di sempre, è la nuova madrina del “Floramundi” di Donnafugata. La ballerina sarà in scena al Teatro Impero di Marsala domenica 3 dicembre per raccontare la sua carriera, con la partecipazione del regista Beppe Menegatti, del ballerino Amilcar Moret Gonzalez e della DJB Junior Ballet Company. Le corografie saranno ispirate alla carriera dell’artista e al Floramundi di Donnafugata.

“Di Carla Fracci ammiro la donna tenace, l’artista perfetta e l’eleganza con cui ha danzato nel mondo – spiega José Rallo di Donnafugata –; le siamo davvero grati per aver accettato l’invito ad essere la madrina del nostro Floramundi, un Cerasuolo di Vittoria dall’anima floreale. La danza incontra il vino evocando bellezza ed armonia. Sarò felice – al termine dello spettacolo – sul palco di ringraziare la Fracci per queste grandi emozioni”.

Carla Fracci, in dialogo con il maestro Beppe Menegatti, evocherà i momenti più esaltanti della propria esperienza artistica, con incursioni che toccano l’intimità della sua vita personale. La Fracci a Marsala troverà l’amicizia e l’ammirazione di un’intera città, anche grazie al lavoro del Centro Danza Tersicore diretto da Elisa Ilari che, con Donnafugata, ha condiviso lo sforzo organizzativo per portarla nella città dei Mille.

IL FLORAMUNDI DI DONNAFUGATA, CARATTERISTICHE

Il Floramundi, Cerasuolo di Vittoria DOCG, deve il suo nome a una figura femminile fantastica, con fiori e frutta che si intrecciano per manifestare la generosa bellezza di una terra meravigliosa come la Sicilia. Il Floramundi di Donnafugata è un vino dal colore brillante, offre un bouquet ampio e fragrante con intense note di fiori rosa e frutta rossa (lampone, fragola e ribes), unite ad evidenti sentori speziati di pepe nero. In bocca è fresco, polposo e rotondo, grazie al morbido tannino e alla piacevole persistenza. Ottimo da servire in compagnia di primi saporiti, grigliate di carne, pesci importanti al forno e pizze gourmet.