Roma capitale del Mediterraneo per una quattro giorni dedicata al buon cibo. Dal 23 al 26 novembre arriva alla Fiera di Roma, con la sua prima edizione, “Mercato Mediterraneo – Cibi, Culture, Mescolanze”, la manifestazione internazionale dedicata a tutta la filiera agroalimentare. La kermesse ripercorre epoche e trasformazioni principali della civiltà del Mediterraneo, passando per i tre continenti che si affacciano sul ‘Mare Nostrum’ (Europa, Asia, Africa), con 5 aree espositive su una superficie di 20.000 mq.

“Mercato Mediterraneo” è un viaggio espositivo attraverso il Mediterraneo, dedicato allo sviluppo rurale, finalizzato a valorizzare il cibo, chi lo produce e chi lo consuma, con un’inedita rappresentazione dei luoghi, dei sapori, dei prodotti e delle tradizioni locali.

“Con Mercato Mediterraneo – spiega Pietro Piccinetti, Amministratore Unico di Fiera Roma – colmiamo un vuoto del panorama fieristico e offriamo al territorio una manifestazione che fonde affari e cultura, scambi e storie, sapori e saperi, partendo dai prodotti agroalimentari, da sempre veicolo di identità e al tempo stesso integrazione e mescolanze. Fiera Roma accende i riflettori sul Mediterraneo e la sua ricca tradizione di prodotti della terra, che è insieme cultura, salute, economia e storia. E ricandida Roma a svolgere appieno il suo ruolo di Capitale di questa area del mondo”.

Il Salone si sviluppa in 2 padiglioni con 5 macro aree espositive tematiche: Civiltà del Grano, è lo spazio più ampio, dedicato al grano e agli altri antichi cereali; Civiltà del Mare, area dedicata alla pesca, attività primaria dagli albori della civiltà, come mezzo per la diffusione di contatti fra popolazioni diverse e di ricchezza; Extravergine, ovvero l’olio in tutte le sue sfumature e le declinazioni dei suoi nutrienti essenziali: dall’extravergine fino ai semi oleosi; Metterci la Faccia, l’area convegnistica: incontri con stakeholders, personaggi ‘forti’ e interlocutori, propositivi e pronti a ‘metterci la faccia’.

Ogni area è collegata da percorsi esperienziali e il visitatore potrà apprendere storia, peculiarità, differenze tra i prodotti e applicazioni in cucina grazie alla guida dei ‘Virgili del Gusto’, esperti presenti in ogni sezione, per mettere in evidenza storia, costumi e caratteristiche di ogni prodotto, insegnando a realizzare le ricette, rispondere a quesiti e raccontare curiosità inedite. Momenti di racconto in cui si assaggia e si impara.

Attività specifiche, gratuite con prenotazione, verranno organizzate in ogni area tematica, con laboratori curati dagli educatori di Slow Food Roma, coordinati da Giuseppe Orefice, tecnologo alimentare, scrittore ed educatore, esperto in percorsi per le scuole e fattorie didattiche. Mercato Mediterraneo ospiterà, inoltre, una lezione del Master ‘Food and Wine’ de l’Università Tor Vergata di Roma, Facoltà di Economia. Nell’Area Extravergine si terrà una delle sessioni di assaggio dell”Olive Oil Tokyo Contest’, con i degustatori provenienti da Giappone, Stati Uniti, Turchia, Tunisia, Marocco, Spagna, Italia per raccontare come nel mondo si percepisce la qualità dell’olio italiano. Infine, nell’area eventi, si terrà la presentazione di Palermo Capitale della Cultura 2018, Città dell’Accoglienza con la presenza del Sindaco Leoluca Orlando della Città Metropolitana di Palermo: un progetto triennale ambizioso che lega fortemente i temi dell’accoglienza, dello scambio e dello sviluppo.

Il ricco programma di Mercato Mediterraneo prevede anche attività legate all’analisi sensoriale di extravergine e pane, nonché alla preparazione e cottura di pane e pizza e alla realizzazione della pasta madre per la panificazione casalinga. O ancora la ‘Raccolta di erbe spontanee’ che si terrà all’esterno del Salone, alla scoperta delle erbe mediterranee. E nell’area Civiltà del Mare, si terrà il seminario ‘Sfilettare un pesce’ che affronterà e trasmetterà le tecniche di sfilettatura ottimizzando le potenzialità delle carni., con attività pratiche a cura di Eataly che si terranno nell’area showcooking dedicata.

PROGRAMMA

GIOVEDÌ 23 NOVEMBRE
Giornata dedicata alla Sicilia, Sardegna, Calabria, Puglia -> qui il programma 

VENERDÌ 24 NOVEMBRE
Giornata dedicata all’Extravergine -> qui il programma

SABATO 25 NOVEMBRE
Giornata dedicata alla Civiltà del Grano -> qui il programma

DOMENICA 26 NOVEMBRE
Giornata dedicata alla Civiltà del Mare -> qui il programma