Fiere Parma e Veronafiere lanciano la nuova fiera “WiBev“, rassegna su tecnologie e macchinari del vino e del beverage. Un settore che equivale a 3,6 miliardi di fatturato, dei quali il 70% derivante dall’export. La notizia è stata data dai co-organizzatori di Fiere di Parma e Veronafiere, che hanno annunciato la data di svolgimento dell’evento: la preview è in programma per il 4 e il 5 dicembre prossimi. La rassegna vera e propria invece si svolgerà il prossimo anno ed esattamente il 4 e il 5 dicembre.

L’evento è organizzato in concomitanza alla quarta edizione di Wine2Wine, il principale Forum italiano sul business del vino e sulla sua continua evoluzione, per coprire tutti gli aspetti di contenuto della filiera enologica e del beverage.

La partnership con Parma è funzionale a due realtà fieristiche che rappresentano con le rispettive rassegne settori portanti del Made in Italy, sia in termini di valore dell’export, sia di immagine del sistema paese. Al contempo, questo accordo rafforza la competitività del sistema fieristico italiano come leva per il business dei propri clienti, che sono in primis piccole e medie aziende e grandi gruppi industriali”, evidenzia Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere Spa, in una nota stampa.

Tra Veronafiere e Fiere di Parma la collaborazione è storica: da Vinitaly Cibus in Russia e Cina fino all’ultima edizione di Sol&Agrfiood. “WIBEV, sarà un evento che unirà il momento espositivo al confronto diretto tra aziende del settore, fornitori di macchine e impianti nonchè tecnici della filiera. Dal punto di vista del layout capitalizzerà gli aspetti “smart” dell’esperienza innovativa di Cibus Connect – sottolinea Antonio Cellie, Ceo di Fiere di Parma – associandola ad un palinsesto di approfondimenti specifici e mirati al comparto tecnico e produttivo della filiera vitivinicola e non solo”.