Da più di mezzo secolo l’appuntamento del Congresso Nazionale dell’Associazione Italiana Sommelier, giunto alla sua 51° edizione, rappresenta il momento di massima espressione associativa per i Sommelier italiani, grazie all’Assemblea annuale a loro riservata. Saranno ben 130 le aziende italiane presenti con i propri vini alla manifestazione prevista a Taormina dal 27 al 29 ottobre prossimi.


La macchina organizzativa, in moto da mesi, ha predisposto per i soci e per gli ospiti un calendario ricco di incontri ed eventi, con relatori, produttori e giornalisti di spessore nazionale. Gli appuntamenti per gli appassionati di vino saranno davvero tanti e e si svolgeranno nella sede congressuale del San Domenico Palace di Taormina dove avranno luogo numerose degustazioni delle 130 aziende selezionate dall’AIS tra le migliori in Italia. Verticali e masterclass tematiche, in alcuni casi inedite, la maggior parte delle quali alla presenza degli enologi e produttori dei vini degustati , saranno occasioni imperdibili per degustare etichette e annate non comuni.

Questa edizione si fregia del patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, del coordinamento della presidenza nazionale, guidata da Antonello Maietta, e della realizzazione a cura di AIS Sicilia e del presidente regionale Camillo Privitera. Al centro del convegno di quest’anno “la vitivinicoltura: cultura e sostenibilità ambientale”, tema di grande attualità sul quale si confronteranno diversi protagonisti del settore enologico

“Le premesse ci sono tutte per ipotizzare un congresso di elevato profilo”, ha dichiarato il presidente dell’Associazione Italiana Sommelier, Antonello Maietta. “Stiamo mettendo in campo tutta la nostra esperienza e le nostre capacità per organizzare un grande appuntamento, che resti nella memoria dell’Associazione”, ha aggiunto il presidente di AIS Sicilia, Camillo Privitera. Nel corso del Congresso si svolgeranno anche due premiazioni . Una riguarderà il “Premio Bonaventura Maschio”, dedicato ai giovani sommelier, e la seconda il “Premio Surgiva”, riservato alla Delegazione AIS maggiormente distintasi durante l’anno per la capacità innovativa. Inoltre, verrà proclamato anche il “Miglior Sommelier d’Italia – Premio Trento Doc” in occasione della finale del concorso.

Oltre agli incontri tecnici e alle degustazioni, le escursioni alla scoperta delle cantine dell’Etna completeranno il quadro di un fine settimana all’insegna della cultura enoica. Domenica 29 ottobre, dalle 10 alle 20, vi sarà l’apertura dei banco di degustazione accessibile sia ai soci AIS (per i quali l’ingresso è gratuito) sia al pubblico dei visitatori. L’accesso alle degustazioni, nei limiti dei posti disponibili, è aperto a tutti, utilizzando per informazioni e prenotazioni il sito ufficiale: www.congressoaistaormina2017.it