Oggi vi raccontiamo una storia di vicinanza e solidarietà a distanza. Sì, perchè il Consorzio Tutela del Gavi docg si è reso protagonista di un’azione in favore dei viticoltori della Napa Valley Vintners Trade Association, i cui terreni sono stati devastati totalmente dall’incendio avvenuto pochi giorni fa in California. Il presidente Maurizio Montobbio ha infatti proposto agli associati di devolvere il corrispettivo di almeno un’ora di lavoro di ciascuna azienda alla Napa Valley, come donazione per l’emergenza.

Il Consorzio si occuperà direttamente della raccolta fondi e della loro destinazione. “È un gesto – spiega il presidente – che segna la vicinanza ai colleghi della Napa Valley in questa situazione drammatica. Parliamo qui in Italia di annata difficile, ma niente di paragonabile a quello che sta succedendo in California. Ci auguriamo che questo nostro interesse sia seguito da altre azioni simili, nel nome di un senso comune di appartenenza ad un settore, quello viticolo, in cui è sempre più complesso operare, proprio per i cambiamenti climatici e la frequenza di eventi che non possiamo direttamente controllare”.

Tragico il bilancio della serie di incendi che ha colpito la zona della California. Danni che si ripercuoteranno nei prossimi anni, causando gravi problemi alla produzione vitivinicola. Molte delle uve raccolte e portate in cantina fino a quel momento sono inutilizzabili, così come alcuni terreni completamente invasi dal fuoco. Fortunatamente però, in alcuni dei territori colpiti, la vendemmia si era attestata al 70%

Il Consorzio Tutela del Gavi è impegnato dal 1993 nella tutela e nella valorizzazione del prodotto più espressivo del territorio, il GAVI DOCG e la sua denominazione compresa negli 11 Comuni di Bosio, Capriata d’Orba, Carrosio, Francavilla Bisio, Gavi, Novi Ligure, Parodi Ligure, Pasturana, San Cristoforo, Serravalle Scrivia, Tassarolo in Provincia di Alessandria.