Volete ordinare del sushi o della carne a casa e non sapete se è conveniente oppure no? A dare una statistica dei costi in 14 delle città italiane negli ultimi sei mesi ci pensa “Just Eat Economic Index“: ne è venuto fuori che la città più cara di tutte è Firenze, mentre la più economica è Bari.

La statistica ha considerato diverse categorie di cibo: per ordinare giapponese e hamburger servono mediamente 7 euro, mentre per la pizza ne occorrono solo 5. A proposito di pizza, la più economica si mangia a Bari – in questo caso una margherita costa il 30% in meno rispetto alle altre città – seguita da  Napoli (-10%), Padova e Verona (4,5 euro).

In tanti però preferiscono la carne e in particolare il cheese burger. Sono i palermitani a guadagnarsi la pole position della convenienza – un cheese burger qui parte da 4 euro – seguiti da Bologna e Genova (5 euro). Per una serata in compagnia e alla ricerca di specialità provenienti da altri Paesi cosa c’è di meglio del sushi? Per ordinarlo però è necessario spendere un po’ di più rispetto alla pizza e al cheese burger: le città più economiche in questo caso sono Pisa e Brescia. Meglio evitare a Palermo – dove gli Uramaki California costano il 28% – a Bologna, Bari e Verona (+15%).

Con poco meno di 10 euro a Padova si cena con due pizze margherita, mentre per quasi la stessa spesa si mangia un solo hamburger a Roma. Milano, infine, risulta leggermente meno cara di Roma (-4%), eccetto per il sushi, avendo un prezzo superiore di 1 euro su una porzione di uramaki. Ultima in classifica Firenze, dove la pizza margherita costa il 45%.