Una giornata interamente dedicata alla Sicilia e al suo olio extra vergine organizzata e promossa dal Co.Fi.Ol, il Consorzio della filiera olivicola. Si svolgerà sabato 23 settembre, dalle ore 9 alle ore 12 presso l’Hotel La Torre di Mondello (Palermo), l’undicesima edizione de L’isola del Tesolio, che vedrà come grande protagonista la Dop Valdemone.

Grande protagonista dell’edizione 2017 sarà la DOP Valdemone, l’olio extravergine di oliva che si produce nell’areale dei comuni della provincia di Messina (ad eccezione di Floresta, Moio Alcantara e Malvagna). La DOP in questione è un olio extra vergine ottenuto dalle varietà Santagatese, Ogliarola Messinese e Minuta che possono essere presenti negli oliveti, da soli o congiuntamente, nella misura minima del 70%. Secondo il disciplinare altre varietà (Mandanici, Nocellara Messinese, Ottobratica, Verdello e Brandofino) possono essere presenti per il restante 30%. Un extra vergine caratterizzato dai sentori tipici delle olive fresche appena raccolte, leggermente contrastato da una nota amara e da sensazioni retro-olfattive di mandorla, frutta fresca, pomodoro e cardo.

L’olio extra vergine a marchio DOP Valdemone, da un punto di vista commerciale, non è ancora molto diffuso né valorizzato come meriterebbe. Una delle principali motivazioni è da ricercare nell’eccessiva frammentazione della produzione nella provincia di Messina, dove moltissimi olivicoltori detengono appezzamenti di piccolissime dimensioni.

“Grazie all’attività del Consorzio – afferma Alessandro Chiarelli, Presidente del CO.FI.OL – riusciamo a dar voce e a promuovere i piccoli frantoiani e olivicoltori siciliani. Il nostro obiettivo è quello di creare un modello vincente di filiera produttiva fondata sulla forza dei piccoli, che da soli non potrebbero avere voce sulle leve del mercato. Negli ultimi anni, l’attenzione del Consorzio si è sempre più orientata verso la diffusione dei prodotti provenienti da agricoltura biologica e a marchio DOP. Il Consorzio è stato tra i principali promotori dell’IGP Sicilia per l’extra vergine siciliano, il cui riconoscimento è arrivato un anno fa. Quest’anno, invece, miriamo a valorizzare le singole denominazioni di origine protetta e lo faremo a partire proprio dalla DOP Valdemone, ancora poco conosciuta dai consumatori”.

A seguire, sempre nella giornata di sabato 23 settembre, dalle ore 12 alle 13, la consueta consegna dei premi “Oliva d’Oro – Selezione Speciale Barbera” che premia, ogni anno, le personalità che nei diversi ambiti si sono contraddistinte nella promozione e diffusione della cultura dell’olio extra vergine siciliano.