Il Cous Cous Fest in programma a San Vito Lo Capo (Trapani) da venerdì 15 a domenica 24 settembredi Manuela Zanni

Il Cous Cous Fest, il festival internazionale dell’integrazione culturale, si prepara a celebrare il suo ventennale con un’edizione speciale. Da venerdì 15 a domenica 24 settembre dieci i Paesi in gara che daranno vita ad una delle kermesse più attese di San Vito Lo Capo (Trapani). Ma non solo. I big della musica italiana e internazionale, grandi chef, giornalisti e ospiti prestigiosi si daranno appuntamento tutti a San Vito lo Capo per una festa di musica, gusto, pace e integrazione.

Per tutti coloro che si fossero persi le edizioni precedenti quella di quest' anno sarà una “summa” del meglio degli anni passati in cui tanto è stato fatto per omaggiare il cous cous. Un piatto ricco di storia ed elemento di sintesi tra Paesi che da vent’anni si riuniscono  a San Vito Lo Capo  portando con sè civiltà, religioni e culture diverse all’insegna dello scambio e dell’amicizia tra i popoli. Mai come quest’anno il programma si presenta ricco e vario. Il primo fine settimana sul palco sei chef italiani per una sfida tutta “azzurra” alla conquista del titolo di Miglior chef italiano 2017.

Il secondo fine settimana, invece, sarà dedicato al Campionato del Mondo che vedrà dieci Paesi in gara (Angola, Costa d’Avorio, Francia,Israele, Italia, Marocco, Palestina, Senegal, Stati Uniti e Tunisia) giudicati da Joe Bastianich e da una giuria costituita da qualificati giornalisti italiani ed internazionali.

I cooking show avranno come protagonisti  gli “stellati” Pino Cuttaia e Claudio Sadler, l’oste e cuoco Filippo La Mantia, la blogger  Sonia Peronaci, Giorgione diGambero Rosso Channel, e Sergio Barzetti dalla “Prova del cuoco”. Novità di quest’anno sono i Celebrity Cous Cous, due momenti sorprendenti in compagnia di Nino Frassica e Mario Venuti che vestiranno i panni degli chef e presenteranno al pubblico le loro ricette.

Spazio anche ai bambini per i quali  c’è l’appuntamento con la blogger Chiara Maci che insegnerà loro ad “incocciare” il cous cous.

Le Case del cous cous, i tradizionali punti di degustazione,  quest’anno proporranno ben 40 ricette di cous cous da assaggiare: dalle varianti tradizionali a quelle dei Paesi di tutto il mondo, ma anche frascatole, busiate, taboulè e una versione di cous cous senza glutine per accontentare tutti i palati.

Spazio anche per la beneficenza grazie al patrocinio del  World Food Programme Italia, la più grande organizzazione umanitaria impegnata nella lotta alla fame nel mondo. Per questa causa  Filippo La Mantia preparerà un cous cous “solidale” il cui ricavato andrà ai bambini più bisognosi del mondo.

La sera, poi, non vi sarà che l’imbarazzo della scelta tra gli approfondimenti con “Café le cous cous”, i talk show condotti da Marzia Roncacci (giornalista del Tg2), e dieci grandi concerti e spettacoli da non perdere:
Jarabe De Palo (15 settembre), Levante  (16 settembre), Nino Frassica & Los Plaggers band (17 settembre), Mario Venuti (18 settembre), Niccolò Fabi (19 settembre), Fabrizio Moro (20 settembre), Samuel (21 settembre), Francesco Gabbani (22 settembre), Joe Bastianich Project e dee-jay Fargetta (23 settembre) e Paolo Migone (24 settembre).

Tutti i concerti si svolgeranno in piazza Santuario, ad eccezione dei live di Samuel e Gabbani che, su indicazione della Questura di Trapani, saranno ospitati all’interno del Campo sportivo di San Vito Lo Capo, sulla spiaggia all’altezza di via Faro per garantire la piena sicurezza ai visitatori della rassegna.

Tra le novità di quest’anno, infine, la possibilità di acquistare, on-line sul sito www.couscousfest.it, i ticket di degustazione e dei cooking show, un’pos;applicazione da scaricare su Google Play per vivere appieno l’evento e la realizzazione di un libro che celebra i 20 anni di storia dell’evento.
Maggiori informazioni sul sito www.couscousfest.it