Un boccale di birra rende più creativi, rilassati e meno razionali. Lo dimostra uno studio dell’università Graz in Austria, pubblicato sulla rivista Consciousness and Cognition, che ha confrontanto gli effetti di una bevanda analcolica con quelli di una alcolica. Per scatenare gli effetti benefici basta una piccola quantità di alcol. Nessun eccesso, s’intende.

Gli esperti hanno sottoposto i pazienti a una serie di test per misurare le capacità cognitive e quelle creative dopo aver bevuto della birra e poi una bevanda analcolica. Dopo aver assunto una modesta quantità di alcol i pazienti hanno sprigionato il loro ingegno creativo, la loro irrazionalità, ma anche una buona dose di spensieratezza.

Per comprendere gli effetti della birra, i ricercatori hanno chiesto a 70 persone di sottoporsi ad alcuni test, procedendo prima con una serie di domande per accertare il loro stato di salute fisico e mentale. I volontari si sono divisi in due gruppi: i pazienti del primo gruppo hanno bevuto 500 ml di birra, mentre quelli del secondo hanno sorseggiato 500 ml di bevanda analcolica.

Prima della prova cruciale, i ricercatori hanno testato la creatività, il pensiero divergente e le funzioni esecutive dei ricercatori. Ognuno di loro ha bevuto il proprio drink guardando un documentario di un’ora e mezza sul Sud Africa e al termine sono stati sottoposti a versioni differenti dei test iniziali.