Non solo danze e acrobazie con il fuoco, ma tanto altro in occasione della decima edizione del Teatro del Fuoco, festival internazionale ideato da Amelia Bucalo Triglia, giornalista e organizzatrice di eventi. Lo show “10”, in programma per il 1° agosto al Castello a Mare di Palermo, celebrerà l’inizio del decimo anno del Teatro del Fuoco, International Firedancing Festival, l’appuntamento ritenuto tra i 12 più cool al mondo per cui vale la pena fare un viaggio dalla rivista statunitense ‘Forbes’.

Da dieci anni il Festival esalta i paesaggi naturali delle isole del Mediterraneo, chiama a raccolta gli artisti più bravi al mondo nelle discipline della danza, acrobatica e mimo con il fuoco, fondendole in un’unica coreografia che emoziona e lascia il pubblico con il fiato sospeso.

Lo show del Teatro del Fuoco si esibisce una volta l’anno a Palermo ma altre iniziative narrano fuoco con il food, la fotografia e la letteratura, continuando a stuzzicare la curiosità del pubblico utilizzando i cinque sensi. Quest’anno, dal 21 giugno al 21 settembre, torna infatti la sezione “Teatro del Fuoco & Food” dedicata al cibo e alla dieta mediterranea, protagonista grazie all’estro creativo di chef siciliani di livello: Gigi Mangia a Palermo, Ristorante da Filippino a Lipari, Officina Gastronomica Resort a Trapani, Osteria Pane Olio e Sale di Domenico Privitera a Mascalucia.

“Promuoviamo la cultura – dichiara Amelia Bucalo Triglia – attraverso eventi unici ed emozionali che creano partecipazione con il fuoco benefico e vitale, della passione, dell’energia, dell’amore e della rinascita. Lasciatevi trasportare dalla dolcezza delle fiamme, innamoratevi ancora e stupitevi della vita”.

Nato sul vulcano Stromboli alle isole Eolie, isola dal cuore di fuoco, dopo aver fatto tappa sull’Etna, a Tokyo, a Roma e altre città del mondo, il Teatro del Fuoco da cinque anni si realizza a Palermo. La città dopo il riconoscimento Unesco del Percorso Arabo Normanno, vive il suo momento di gloria con la recente nomina a Capitale Italiana della Cultura per il 2018. Lo Show è un indimenticabile viaggio evocativo tra suggestioni e rappresentazioni di altissimo livello portate in scena da artisti che provengono da Germania, Polonia, Argentina, Israele, Spagna, Italia, Repubblica Slovacca, Ungheria al vertice mondiale nelle loro rispettive discipline. Artisti dalle diverse identità, costumi dai colori sgargianti, muscoli e forme sinuose insieme in coreografie e scenografie infuocate e messaggi che riportano all’unità, multiculturalità, condivisione, rispetto, hanno fatto sì che il Teatro del Fuoco diventasse brand testimonial della cultura italiana nel mondo e prodotto di marketing turistico culturale innovativo di alta qualità.

I biglietti per lo show ‘10’ del 1 agosto al Castello al Mare alle ore 21.30 sono in vendita al costo di 20, 25 e 33 euro incluso prevendita sul sito www.circuitoboxofficesicilia.it e nei relativi punti vendita siciliani.

——————-

I PIATTI IDEATI DAGLI CHEF PER IL TEATRO DEL FUOCO (tratto dal sito www.teatrodelfuoco.com)

La Pizza Teatro del Fuoco
Impasto senza lievito, pomodorini ciliegino, mozzarella e aggiunti a crudo carote, songino, zucchine genovesi marinate nel peperoncino, zenzero e pomodoro secco. Si trova nel menu dal 21 giugno da E’ cotta.

Linguine Teatro del Fuoco
Pasta semola raffinata con abbondante condimento di calamaretti, pesce e gamberi al vapore con vino moscato dello Zucco e il potente peperoncino per i palati più forti. Questo è il piatto inventato dal creativo Gigi Mangia a Palermo.

Risotto Teatro del Fuoco
Riso Carnaroli, zuppa di verdure, basilico fresco, burro, pomodoro di Pachino, cozze, olio extravergine di oliva, spicchi di aglio, parmigiano grattugiato, sale, pepe per un piatto che unisce il sapore vulcanico al mare. Questo è il piatto creato da Domenico Privitera; lo si può trovare nel suo menu presso Pane, Olio e Sale di Mascalucia, magnifico ristorante sull’Etna.

Busiati Teatro del Fuoco
I Busiati trapanesi sono vestiti con l’aglio di Nubia e ricoperti dal pomodoro “Siccagno”, grandi foglie di basilico, mandorle, cristalli di sale, melanzana, peperone scuro e pecorino stagionato.
Il piatto è stato creato dallo chef Peppe Giuffrè che è stato ispirato dalla forza creativa del fuoco e dalla sua corrispondenza con le identità siciliane; è disponibile nel suo noto ristorante Officina Gastronomica a Trapani.

Risotto Vulcanico
Un nuovo piatto delizioso realizzato da Filippino, il ristorante più importante delle Isole Eolie.
Il risotto Teatro del Fuoco, preparato con riso nero è insaporito da piccoli pesci ed erbette aromatiche delle Eolie: il piatto è un nuovo modo per entrare nella suggestiva atmosfera del Teatro del Fuoco Festival.