La Sicilia è la seconda regione più premiata d’Italia al concorso enologico internazionale “La Selezione del Sindaco“, organizzato dalle Città del Vino. Quattro gran medaglie d’oro, 20 d’oro e 6 d’argento: questo il ricco “bottino” dell’Isola che segue il Veneto con 44 Medaglie (3 Gran Medaglie d’Oro, 35 d’Oro e 16 d’Argento). Con 93,5 punti su 100 si afferma, primo tra i siciliani, il Caro maestro, rosso cabernet sauvignon 2014 della Fina vini di Marsala. Al concorso internazionale sono stati premiati complessivamente 350 vini.

Sono complessivamente 23 le Gran Medaglie d’Oro assegnate: 11 al Portogallo, 4 alla Sicilia, 3 al Veneto, 1 rispettivamente a Puglia, Campania, Toscana e Trentino Alto Adige e Umbria. Sono invece 236 le Medaglie d’Oro e prima tra queste la cantina di Orsogna (Ch) con il Nican Montepulciano d’Abruzzo DOC 2008, con 91,6 punti, seguita dal siciliano Kebrilla 2016, un grillo in purezza dell’azienda Fina Vini di Marsala (Tp), con 91,4 punti. Altre 91 sono le Medaglie d’Argento.

Le regioni italiane più premiate sono le seguenti: il Veneto con 44 Medaglie (3 Gran Medaglie d’Oro, 35 d’Oro e 16 d’Argento); poi la Sicilia con 30 Medaglie (4 + 20 + 6); la Toscana con 19 Medaglie (1 + 11 + 7); la Campania con 23 Medaglie (14 d’Oro e 9 d’Argento); il Lazio con 14 Medaglie (9 d’Oro e 5 d’Argento); la Puglia con 18 Medaglie (1 Gran Medaglio d’Oro, 14 Medaglie d’Oro e 3 d’Argento).

Il concorso enologico internazionale organizzato dall’Associazione Nazionale Città del Vino si è svolto dal 25 al 28 maggio alla Casa del Gusto di Tramonti, nell’entroterra della Costa d’Amalfi. Le 12 Commissioni internazionali hanno giudicato circa 1.200 campioni e in totale sono state assegnate 350 medaglie, pari al 30% dei vini in gara, come impone il regolamento dell’OIV, l’Organizzazione Internazionale della Vite e del Vino.

Per l’intera classifica è possibile scaricare il PDF allegato.