È iniziato il conto alla rovescia per l’elezione del Miglior Assaggiatore Nazionale 2017. Le selezioni regionali, che si concluderanno con la finale di Asti, si svolgeranno il 24 giugno nelle diversi sedi ONAV di tutta Italia. Non è un concorso o un premio, precisa l’ONAV, ma un’occasione per testare la propria capacità di giudizio e la preparazione personale parlando di vino.

L’idea nasce con l’obiettivo di promuovere la cultura del vino e di mettere alla prova gli amanti del vino tramite una sfida. “Un’iniziativa che abbiamo ideato per avvicinare neofiti, appassionati ed esperti al grande mondo ONAV – sottolinea il presidente ONAV Vito Intini – con lo scopo di creare un evento senza titoli o medaglie in palio. Una prova più contro sé stessi che contro gli altri, senza mettere a confronto titoli accademici o specifici percorsi di formazione”.

Chi vorrà partecipare potra farlo liberamente, senza dover essere socio dell’ONAV: per i non iscritti, basterà semplicemente pagare la quota d’iscrizione. Il progetto coinvolgerà tutte le sezioni italiane, con sfide eliminatorie nelle diverse delegazioni provinciali. La finale, che si svolgerà ad Asti a settembre in occasione della Douja d’Or, deciderà i 3 migliori assaggiatori dell’anno. I vincitori riceveranno un premio e il primo classificato si aggiudicherà il titolo di “Assaggiatore dell’anno”. Per maggiori informazioni visitare il sito www.onav.it.