Il vino Chianti sarà uno dei protagonisti al Festival cubano del sigaro. Si terrà a L’Avana dal 27 febbraio al 3 marzo, la 19ma edizione della manifestazione del Festival Habanos, dedicato ai sigari cubani premium più importanti al mondo. Il festival chiuderà con una cena di gala dedicata all’abbinamento tra Chianti Docg Riserva, formaggi e sigari Montecristo. La partnership tra il Consorzio italiano e i sigari Habanos è iniziata nel 2014. Fino a oggi Cuba ha importato una media di 500 mila bottiglie al mese, delle quali 50 mila sono italiane.

L’evento è stato presentato a Firenze dal presidente del Consorzio Chianti Giovanni Busi e Stefano Minoia di Diadema, azienda che importa i sigari cubani in Italia.

“L’abbinamento fra Chianti Riserva, formaggi e sigaro, è studiato come un climax di intensità e complessità e dunque le consistenze, le trame, gli aromi e i sapori sono pensati per compensarsi ed esaltarsi reciprocamente” – spiega Luca Alves, responsabile eventi del Consorzio – “Esattamente tre fasi, perchè accademicamente la fumata di un sigaro si divide virtualmente in tre terzi, detti “tercios“, durante i quali l’evoulzione e la combustione del manufatto varia e cresce di intensità. Sinteticamente la prima è abbastanza semplice e morbida, la seconda dal volume piuttosto pieno e robusto, la terza intensa e persistente”.

Alves ha spiegato anche la motivazione dell’abbinamento del Chianti con i sigari Montecristo: “Montecristo è una marca dal gusto tradizionalmente medio forte. Abbiamo scelto di abbinare Il Chianti Riserva, inteso come categoria, che ha per qualità, caratteristiche organolettiche, versatilità, la virtù di potersi abbinare con una vasta gamma di formaggi ed esaltare certe triangolazioni col sigaro cubano”.

“Abbiamo instaurato negli anni buoni rapporti commerciali sia con Cuba che con il resto del centro-sud America – ha spiegato Busi – Una scommessa che stiamo vincendo come dimostrato da un trend in forte crescita registrato negli ultimi tre anni e dall’accoglienza che Cuba ci riserva anno dopo anno in occasione della manifestazione. Tutto il centro America è per noi obiettivo strategico per lo sviluppo dell’export dell’intera denominazione”.