L’unione fa la forza. È questo il motivo che ha spinto ben otto ristoranti di Palazzolo Acreide, in provincia di Siracusa, a creare l’Associazione “Vicoli e Sapori”, che sarà presentata il prossimo 27 gennaio. Fanno parte della nuova associazione Lo Scrigno dei Sapori, La Corte di Eolo, La Taverna di Bacco, Al Punto Giusto, Andrea, Tancredi, Il Cinghiale e Trattoria del Gallo. La conferenza stampa di presentazione si terrà alle ore 18.00 del 27 gennaio presso la Sala Verde del Palazzo di Città. Seguirà alle 20.00 una cena conviviale al ristorante “La Corte di Eolo”.

L’obiettivo dei ristoratori è quello di contribuire a valorizzazione l’offerta gastronomica del territorio, promuovendo la ristorazione nella cittadina patrimonio Unesco. Fabio Alì, uno dei soci fondatori dell’Associazione, ha spiegato com’è nato il progetto: “Tutto è iniziato qualche anno fa, esattamente nel 2010 con una prima esperienza che poi abbiamo ripreso e sviluppato nel Febbraio del 2016 e sempre l’anno scorso con una partecipatissima due giorni, a fine Luglio. Il perché di questa associazione è semplice: oggi le istituzioni (Camere di Commercio, Province e soprattutto i Comuni) sono sempre più carenti di risorse economiche. Aspettarci degli aiuti in questi termini non è possibile”,

“Vogliamo essere noi a parlare di noi stessi – prosegue Alì- ed in questo la forza di un gruppo come questo che presenteremo ufficialmente alla stampa, formato da otto ristoratori (al momento) in grado di fare rete e di interloquire con l’ente pubblico, penso che potrà essere la chiave giusta per poter dare fuori l’immagine reale della ristorazione di Palazzolo Acreide”.

L’associazione Vicoli e Sapori è guidata dallo chef Paolo Didomenico. “Metteremo insieme le nostre forze –ha spiegato – perché solo così, collaborando, potremo realizzare dei progetti il cui unico scopo sarà quello di far conoscere ed apprezzare ancor di più la nostra offerta gastronomica. Questa città proprio a fine mese riceverà il premio Best in Sicily come miglior comune per l’offerta enogastronomica: dal tartufo alla salsiccia tradizionale, dai formaggi alle carni, molte le eccellenze proposte dai nostri ristoranti che cercheremo naturalmente di valorizzare grazie a questa associazione, che servirà altresì come luogo per confrontarci e dunque migliorare sempre più”.