Le esperienze che mettono al centro la gastronomia sono sempre le più amate dai viaggiatori. È la tendenza fotografata da CartOrange, azienda italiana di consulenti di viaggio che ha studiato le abitudini dei viaggiatori per il 2017. “C’è una grande voglia di scoprire i sapori autentici dei luoghi, per esempio assaggiando lo street food, ma non solo” racconta Silvia Romagnoli, Travel Stylist di CartOrange. L’interesse per il cibo è testimoniato dalle richieste fatte dai viaggiatori che all’interno del pacchetto viaggio chiedono sempre più spesso di includere una cena in un ristorante che propone alta cucina, magari stellato.

Cartorange propone quattro angoli della Terra ideali per una vacanza gastronomica. Una delle culle della prossima rivoluzione gastronomica è il Perù, sul quale sono puntate le attenzione dei gourmet di tutto il mondo. “Tra ceviche e i piatti a base di quinoa e amaranto, la cucina peruviana è gustosa, sana, sorprendente – si legge sulla nota inviata da Cartorange – Offre piatti tipici della cucina Inca e le proposte culinarie spaziano fra tutte le regioni peruviane. E il suo pisco sour, il drink nazionale peruviano che si può gustare al bancone mentre si attende il proprio tavolo, è semplicemente eccezionale”.

Oltre alle cene e ai pranzi esclusivi richiesti dai clienti nei loro pacchetti vacanza ci sono anche i corsi di cucina o le visite alla “Casa de la Gastronomia” a Lima – museo dedicato alla tradizione gastronomica del paese – e degustazioni di pisco sour nella valle di Ica. In Vietnam Cartorange propone la visita in uno dei villaggi dei pescatori, dove si gusta il pescato del giorno, oppure un corso di cucina vietnamita dove si impara a cucinare un piatto tipico partendo da un sacchetto di spesa fatta al mercato. Imperdibile anche la degustazione della Bio Hoi, la birra vietnamita.

Altra meta consigliata da CartOrange è Cuba, che sta vivendo un periodo di grandi cambiamenti: “I quartieri storici dell’Avana vivono un momento di rinnovamento, anche gastronomico – spiega sempre la Travel Stylist di CartOrange –. Gli esperti indicano quello che potrebbe essere in futuro il primo ristorante stellato di Cuba: il Paladar Los Mercaderes, in un antico edificio ricco di atmosfera, che combina proposte di livello internazionale con i sapori tipici della comida criolla, la cucina creola”.