È lo stand di Singapore quello più apprezzato dai visitatori del Palermo Street Food Festival. Il Festival, svoltosi da giovedì 15 a domenica 18 dicembre, ha ospitato 350 mila persone che hanno degustato le pietanze degli stand presenti lungo il percorso in via Roma, dalla Stazione Centrale a corso Vittorio Emanuele e a Piazza Sant’Anna. La prima edizione della quattro giorni sul cibo di strada si è conclusa in maniera positiva, portando a casa i risultati sperati.

laksa-roasted-pork-bellyIl pubblico ha apprezzato soprattutto la pietanza proposta da Madam Shen Tan, il “Laksa roasted pork belly”, una specialità di Singapore. Lunghe le file per assaggiare questo piatto dal sapore speziato, costringendo persino i venditori a chiudere lo stand prima della mezzanotte per esaurimento dei prodotti. Madame Shen Tan, uno degli chef più noti a Singapore, ha reato piatti per la cucina Moderna Singaporiana come il Riso con maiale alle 5 spezie cotto nel Claypot, una speciale pentola asiatica, oltre al caffè con Sambal, da accompagnare al Nasi Lemak e caffè con salsa barbeque. Conosciuta dalla stampa locale e dai media, è stata invitata a far parte di Discovery Travel & Living Channel con il programma “My Taste of Hong Kong”, i sapori di Hong Kong, dove ho esplorato la fusione dei sapori della cucina di Hong Kong, ispirata dai miei giorni a Hong Kong.

Al secondo posto invece si posiziona Nino u’ ballerino, grazie al pane con la milza e alle sue danze scatenate durante la preparazione dei panini. Un terzo posto va alle tigelle e crescentine con salumi, proposte da Daniele Musiani del Chiosco ai Pini a Bologna. L’evento è stato organizzato con il patrocinio dell’Università degli studi di Palermo e il corso di Studi in Scienze e Tecnologie Agrarie, Confindustria, Confesercenti, Federalberghi, Confartigianato, CNA, LegaCoop, Casa Artigiani, Libera Terra, ITIMED Associazione Culturale Itinerari del Mediterraneo, IDIMED Istituto per la Promozione e Valorizzazione della Dieta Mediterranea.