Prosecco all’ora del tè. L’ultima trovata inglese è l’ìnfuso al prosecco, in vendita sotto forma di bustine negli scaffali di tutti i supermercati. Ad inventare il tè al gusto di “Italian Prosecco Infusion” è la catena di supermercati Aldi, multinazionale tedesca attiva nel settore della grande distribuzione organizzata. Un’idea che ha fatto infuriare il Consorzio della doc del Prosecco per uso improprio del marchio veneto.

catturaIl prodotto è stato già segnalato all’Ispettorato centrale della repressioni frodi del Ministero con il coinvolgimento del Sistema Prosecco. “Non possono usare quel marchio, non hanno l’autorizzazione, ritirino immediatamente i prodotti dagli scaffali” dice infuriato al Corriere del Veneto il presidente del Consorzio Stefano Zanette. “Di battaglie come questa ne abbiamo fatte a centinaia – aggiunge il presidente – e abbiamo sempre vinto. Vinceremo anche questa“. Il tè è in vendita in tutti i supermercati della catena Aldi al prezzo di 1,89 sterline e ogni scatola, dall’elegante design natalizio, contiene 15 bustine. E se da una parte il Consorzio ha avuto da ridire, i consumatori inglesi hanno apprezzato il prodotto che è già sold out sul sito della catena. Dal primo dicembre è possibile acquistare l’infuso in tutti i punti vendita Aldi.

Oltre al tè al prosecco, sono stati messi sul mercato anche altri tipi di infusi, ispirati a una serie di aromi particolari. Un prodotto che ha attirato non solo l’attenzione dei consumatori ma anche quella dei siti di informazione stranieri. Il Sun spiega infatti che l’infuso al prosecco distribuito dalla catena Aldi è andato a ruba in meno di 24 ore. “Lo scorso mese il consumo di Prosecco in Inghilterra è cresciuto del 48% rispetto al 2014 – si legge sul tabloid – I consumatori inglesi hanno consumato 86 milioni di bottiglie prodotte dal principale consorzio italiano, facendo dell’Inghilterra il maggior importatore di Prosecco”.