La Sicilia diventa capitale dell’enogastronomia con dibattiti e degustazioni in una delle storiche location di Palermo. Il 20 e il 22 novembre, a Villa Igea, l’associazione Le Soste di Ulisse, presieduta dallo chef due stelle Michelin Ciccio Sultano, organizza una due giorni intitolata “Sicilia, continente gastromico” e dedicata al mondo del cibo e dell’enologia, chiamando in campo alcuni degli chef più stellati.

L’associazione riunisce 35 ristoranti gourmet, 22 charming hotel, 2 mastri pasticceri, 13 chef stellati presenti in Sicilia e un vasto numero di cantine dell’isola. Saranno presenti all’evento i grandi nomi della cucina italiana e internazionale: gli Ambasciatori del Gusto de Le Soste di Ulisse Massimo Bottura, Davide Scabin, Heinz Beck e Gennaro Esposito. Lunedì 21 novembre si terrà l’incontro intitolato “La profondità della storia, la modernità dei gusti, l’innovazione dei servizi”. Al dibattito interverranno la scrittrice Simonetta Agnello Hornby, il giornalista economico Antonio Calabrò, lo chef Massimo Bottura e il sommelier Luca Gardini, campione del mondo di sommeleria, l’esperto di biodiversità Paolo Inglese e il ricercatore di neuro marketing Vincenzo Russo.

15073483_1217023875002573_5047001995618914029_nLa festa delle Soste di Ulisse sarà il luogo in cui potremo esprimere al meglio, coinvolgendo le più autorevoli testate giornalistiche e i migliori chef nazionali ed europei, le prospettive della cultura siciliana che nell’enogastronomia, nell’accoglienza e nell’ospitalità raggiunge livelli di eccellenza, per tradizione”, ha detto il presidente dell’associazione Michelin Ciccio Sultano . “La ricerca della felicità – continua lo chef- che è l’essenza del nostro lavoro, è quasi una caratteristica antropologica dei siciliani, noi puntiamo a valorizzarla e a promuoverla ai quattro angoli del mondo”.

Durante la serata del 20 novembre, gli chef proporranno i loro piatti unici, che potranno essere abbinati ai vini delle oltre 20 cantine de Le Soste di Ulisse.  All’evento parteciperanno i direttori delle guide gastronomiche italiane, i giornalisti della stampa estera e i rappresentanti delle più importanti aziende alimentari di eccellenze italiane.