Dall’11 novembre al Teatro Libero di Milano, la 2° edizione di Palco Off:  un’occasione per incontrare la Sicilia negli spettacoli, incontri tra cibi e vini

Nella rassegna PALCO OFF si parla di una Sicilia lontana dai cliché che ne impoveriscono il vero spirito. Una Sicilia di sole e di vigne che hanno portato l’industria del vino siciliano all’eccellenza mondiale. Una Sicilia di cibo e di buona cucina. Una Sicilia di artisti, di cacciatori di immagini e di storie.

Le serate iniziano con una serie di degustazioni guidate, illustrate da slides e video, per approfondire le ricette e la loro storia, in modo da permettere allo spettatore di passare con leggerezza dall’emozione del gusto alla consapevolezza  anche dell’ “heritage” della cucina siciliana.

foto-terra-di-rosa-u-cantu-ca-vi-cuntu-20L’obiettivo è quello di non fermarsi all’apprezzamento della cucina siciliana in quanto notoriamente gustosa, ma di dare consapevolezza della provenienza dei sapori e componenti di una preparazione culinaria che nasce come cucina povera, ma ricca di colori e profumi  intensi.

Stessa cosa avverrà per i vini.  Fiore all’occhiello dell’economia siciliana, l’industria del vino miete successi mondiali ed anche in questo caso le degustazioni saranno illustrate o guidate, con attenzione ai vitigni e alla loro allocazione.

Dopo la degustazione la serata prosegue con gli spettacoli teatrali, con autori-attori del nostro contemporaneo, premiati in Italia e all’estero; la presentazione di artisti siciliani; brevi video che illustrano i luoghi di incanto della Sicilia.

In sintesi, Palco OFF offre un tuffo emozionale nella Sicilia “a tutto tondo” tra arte, gusto, cultura e spettacolo.

  • Degustazione vini a cura di MandrarossaCantine Settesoli e Antica Tenuta del Nanfro
  • Degustazioni cibi a cura di ristorante “Siciliano” di Giuseppe Alletto, Corso Garibaldi 26 e Ripa di Porta Ticinese 51, Milano
  • Degustazione cibi a cura di “Passione siciliana” viale Cassala 23, Milano
  • Degustazione dolci a cura di “Sicilian Brera”, via del Carmine 7, Milano

La rassegna PALCO OFF nasce a Catania nel 2012 con la direzione organizzativa di Renato Lombardo e la direzione artistica di Francesca Vitale, che con determinazione e dedizione decidono di “esportare” la rassegna anche a Milano, al Teatro Libero, dove approda nel 2015, con grande successo di pubblico.

La Sicilia è una grande metafora.
È demone, perché dietro al suo aspetto mozzafiato si agitano atroci turpitudini.
È mito, perché genialità, ebbrezza e arti si personificano in lei.
È madre, perché riscalda e accoglie.

Francesca Vitale – Direttrice artistica di Palco Off

La rassegna ospita cinque spettacoli che parlano di Sicilia e una divagazione.

Apre la rassegna Terra di Rosa (11, 12, 13 novembre). L’interpretazione forte e accorata di Tiziana Vaccaro racconta la vita di Rosa Balistreri, cantante siciliana che ha gridato con la sua voce struggente il dolore, la passione e la libertà. Con A testa sutta (2, 3, 4 dicembre), di Luana Rondinelli, andiamo tra le strade polverose di Palermo per incontrare “Giovanni u’ biunnu”, biondo, ingenuo e delicato, che sembra venire da un altro pianeta.

Una storia sulla diversità per indagare sulle radici del pregiudizio. Aldo Rapè, applaudito nella scorsa stagione in Mutu, torna a Palco Off con Ad un passo dal cielo – W la mafia (27, 28, 29 gennaio). Il protagonista è Calogero, un ragazzo rimasto bambino per avere assistito a qualcosa di troppo grande per lui. La rassegna ha una divagazione dalla tematica siciliana, che è lo spettacolo vincitore del Festival Milano OFF 2016: Shylock (17, 18, 19 febbraio), di Gareth Armstrong.palco-off

La storia del Mercante di Venezia di Shakespeare raccontata con tagliente ironia dall’ebreo Tubal, il migliore amico di Shylock. Lo spettacolo Mari (24, 25, 26 marzo) è una storia d’amore, la vita quotidiana di un pescatore e di sua moglie: un toccante notturno marino, dedicato a chi ama anche senza l’aiuto delle parole. Il testo, premio Riccione 2003, è di Tino Caspanello, anche interprete insieme a Cinzia Muscolino.

La rassegna siciliana si conclude con Parole mute (5, 6, 7 maggio) di e con Francesca Vitale, con la regia di Lamberto Puggelli. La storia di un padre malato di Alzheimer e di sua figlia, in Sicilia: il racconto di un viaggio nei meandri nella memoria, con le voci inconfondibili di Paolo Bonacelli e Ottavia Piccolo. Premio Enriquez 2009.

La comprensibilità dei testi è garantita. Per pochi spettacoli che contengono parti in dialetto verrà fornita una legenda per facilitare la comprensione.

Dopo gli spettacoli la serata continua con gli incontri con gli attori e gli autori siciliani.

PER INFORMAZIONI

www.palcooff.it
www.teatrolibero.it

BIGLIETTERIA
Teatro Libero
via Savona 10, Milano
02-8323126   biglietteria@teatrolibero.it

PREZZI
biglietto intero: 20 euro biglietto ridotto: 15 euro
biglietto ridotto scuole di teatro: 10 euro
abbonamento CARTALIBERA PALCO OFF: 6 ingressi a 90 euro

ORARIO DEGUSTAZIONI

venerdì e sabato ore 20.30 / domenica ore 16.00

ORARIO SPETTACOLI

venerdì e sabato ore 21.00 / domenica ore 16.30